Guadagnare in rete

Guadagnare con internet: la pubblicità in rete


Attraverso le pagine di qualsiasi tipo di sito internet è possibile guadagnare. Certo, molto dipende dal sito di cui si sta parlando: un blog, un e-commerce, un sito di un’associazione no profit. Per i comuni mortali il metodo più rapido per poter racimolare qualche soldo tramite la rete consiste nell’aprire un blog. Il primo passo si può fare abbastanza velocemente, pubblicando qualche articolo di interesse generale e inserendovi delle pubblicità.

Che tipo di pubblicità
Uno tra i metodi più noti per pubblicare annunci pubblicitari su una pagina internet è Google Adsense, in pratica si tratta di affiliarsi a Google, ospitando alcuni banner dei clienti del colosso americano. Maggiormente sono visualizzati, o cliccati, i singoli annunci e maggiori sono gli introiti. Se però veramente vuoi far fruttare il tuo blog scopri come ottimizzare le campagne Google display. Questo metodo pubblicitario è molto più remunerativo, anche se occorre fare maggiore attenzione al suo utilizzo. Mentre i classici banner di Adsense sono pubblicati tenendo conto delle Keyword inserite nelle pagine del sito, per Google Display è necessario fare un tipo di analisi più approfondita, che consente di stabilire in modo inequivocabile il target della pubblicità e di correlarlo ai contenuti della pagina. Maggiore sarà l’ottimizzazione delle singole pagine secondo questo tipo di visione, e maggiori saranno anche gli introiti dovuti alla pubblicità.

Le affiliazioni
Un altro metodo per guadagnare tramite il proprio blog consiste nell’affiliarsi a degli e-commerce. Il guadagno non viene dal singolo clic, ma dagli acquisti fatti dai nostri lettori, che decidono di selezionare un annuncio pubblicitario e di utilizzare l’e-commerce pubblicizzato in esso. In questo caso si possono ottenere guadagni molto elevati anche con un numero non eccessivo di utenti, perché si ottiene un pagamento in percentuale sulla spesa effettuata dall’utente. La scelta del tipo di pubblicità da inserire nella tua pagina internet dipende però anche dal tipo di lettori che desideri avere tra gli utenti del sito, e dai contenuti pubblicati.

Aumentare le visite
La pubblicità su internet paga, ma la quantità di soldi ottenuta dipende direttamente dal numero di utenti che effettivamente leggono la nostra pagina, cliccano sui banner e sugli annunci pubblicitari, sfogliano le pagine del sito mostrando grande interesse. Ciò significa che non ci può essere un sito remunerativo se non ci si impegna a renderlo interessante e molto frequentato. Per farlo occorre già in partenza avere una visione di quali siano le persone cui ci si vuole rivolgere. Alcuni siti fanno ciò dedicandosi in modo preciso ad un singolo argomento, magari ad uno su cui non si trovano informazioni esaustive ed interessanti online. Altri blogger o gestori di siti invece preferiscono avere una visione più generalista, o dedicarsi a ciò di cui tutti parlano. A seconda che si decide di pubblicare delle pagine dedicate alla moda, allo sci o al cibo vegano, l’importante è mantenersi fedeli alla propria scelta editoriale, fornendo informazioni uniche e originali, che i lettori non possono trovare altrove. Alcuni blog sopravvivono grazie ad una scrittura divertente e particolarmente accattivante, altri invece scelgono argomenti decisamente unici.

Foto: Pixabay