Le migliori opere di Umberto Eco

Le migliori opere di Umberto Eco


Nel 2016, all’età di 84 anni, muore Umberto Eco. Una grave perdita per le scienze sociali, ma anche per la letteratura italiana e internazionale. Umberto Eco è stato un grande saggista, bibliofilo, filosofo, umorista, semiologo, docente universitario, ma soprattutto un grandissimo scrittore. Durante la sua lunga carriera, ha scritto tantissime opere, in quest’articolo vorremmo ricordare le sue opere più famose.

1. Il nome della rosa
L’opera più famosa e venduta di Umberto Eco è sicuramente Il nome della rosa. Edita dalla casa editrice Bombiani nel 1980, l’opera è ambientata nel 1327. L’intera narrazione si svolge all’interno di un monastero benedettino italiano, suddivisa in sette giorni e segue i ritmi dei monaci del monastero. In quest’opera si evince tutta la conoscenza medioevale dello scrittore e lo straordinario talento narrativo, che riesce a combinare l’ambientazione storica e all’intrigo del giallo.

2. Il pendolo di Foucault
Un testo davvero molto interessante soprattutto per quanto riguarda il piano temporale, che va dal medioevo fino agli anni 2000; e la complessità della struttura. Trattasi del secondo romanzo scritto da Umberto Eco dopo Il nome della rosa.

3. Il cimitero di Praga
Non è di certo una lettura facile, ma la bellezza del romanzo ne giustifica l’impegno. Il cimitero di Praga racconta la storia di Simone Simonini, un falsario, in viaggio nell’Europa dell’800, per offrire i suoi servigi. Anche in quest’opera si evince la perfetta conoscenza dell’autore sul periodo storico narrato.

4. La misteriosa fiamma della regina Loana
Trattasi di un romanzo illustrato che racconta della storia dell’alter ego di Eco, Yambo, che dopo un incidente perde la memoria. Per recuperare i ricordi perduti, legati alla sua persona, Yambo, si trasferisce nei luoghi dove è cresciuto.

5. Baudolino
Ambientato nel periodo storico del medioevo, nel romanzo si racconta la storia di Baudolino, un contadino piemontese che dopo varie peripezie riesce a farsi adottare da Federico Barbarossa. Un perfetto connubio tra cultura e divertimento.

6. Come si fa una tesi di laurea
Nonostante questo libro sia stato scritto in un periodo storico in cui non era presente internet e la tecnologia moderna, ancora oggi è il libro più letto tra i giovani universitari.

7. Diario Minimo
Una raccolta di scritti brevi, pubblicati nel 1963, in cui esce fuori la vena umoristica di Eco. Da non perdere, la Fenomenologia di Mike Buongiorno, il racconto che rese famoso il libro.

8. Numero zero
Il libro venne pubblicato nel 2015, un anno prima della sua morte, in cui si racconta del cattivo giornalismo.

Foto: Università Reggio Calabria (CC-BY-SA-3.0), attraverso Wikimedia Commons